Valorizzazione Immobiliare

valorizzazione_immobiliare

La pluridecennale esperienza maturata da Cresme nel monitoraggio del settore immobiliare ed edilizio italiano, unitamente all’approfondita conoscenza delle dinamiche amministrative e di sviluppo locale, ci consentono di proporci come partner qualificati nell’ambito della impostazione e gestione di progetti e programmi di valorizzazione immobiliare, finalizzati all’aumento del valore e del rendimento del bene, alla dismissione.
Forniamo assistenza alla definizione della strategia migliore da adottare nonché alla conseguente fase attuativa: dall’analisi del compendio immobiliare, all’organizzazione dei processi e delle azioni, dal punto di vista tecnico, legale, amministrativo, economico-finanziario, ecc., alla fase di selezione dei potenziali investitori/acquirenti, fino alla chiusura dell’operazione.
Particolare attenzione è dedicata agli immobili pubblici, per i quali Cresme Consulting propone un approccio che estende l’attenzione dal tema della “valorizzazione immobiliare” allo “sviluppo del territorio”.
In questa ottica, alla base di un piano di valorizzazione degli immobili pubblici è posta la definizione di una strategia da contemplare come un griglia di opportunità, obiettivi e vincoli, all’interno della quale inserire gli immobili da valorizzare, per coglierne al meglio gli elementi di creazione di valore attraverso una mirata definizione della loro funzione urbana, territoriale, sociale strategica.

Il piano sarà quindi lo strumento di definizione e condivisione delle azioni concrete per dare un valore, non solo monetario diretto, ad un diverso utilizzo del bene, ma anche sociale, occupazionale, di sviluppo locale, di eliminazione di deficit di servizi, di razionalizzazione degli spazi di lavoro per dipendenti pubblici, ecc., in termine sintetico “valore territoriale“.
La valorizzazione, quindi, si sostanzierà come la migliore sintesi possibile tra:

  • il quadro di sviluppo del territorio (articolato secondo i principali ambiti: ambiente, economia dei prodotti e dei servizi, economia della conoscenza, trasformazioni urbane, cultura, turismo, mobilità, ecc.),
  • le condizioni e congiunture del mercato immobiliare (in tutte le sue articolazioni),
  • le specifiche caratteristiche localizzative, architettoniche, tecniche, giuridiche, d’uso e conservazione dei beni immobili.